Questo sito rilascia cookies tecnici per consentirne il funzionamento, oltre a cookies, anche di terza parte, di 'analytics' per fare statistiche sul traffico ed attivare il miglioramento. Cliccando su "Conferma Scelte", acconsenti all’uso dei cookies qui sotto proposti o da te selezionati. Cliccando su "Accetta tutti i cookies" li abiliti tutti. Per saperne di più

Com. n. 116 - Giornata della memoria (27 gennaio 2023)

Comunicazione n. 116
 
Al DSGA
Al personale ATA
Ai docenti
Agli studenti
 
OGGETTO – Giornata della memoria (27 gennaio 2023)
 
In occasione del Giorno della Memoria in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati italiani nei campi di sterminio nazisti (istituito con L. 211/2000), che sarà celebrato dalle scuole il giorno 27 gennaio 2023, i docenti sono invitati a riflettere con gli studenti sul tema.
In particolare, dalle 10,45 alle 12,45 nell’aule magna del Liceo, i proff. Gambini e Piazza hanno programmato un incontro con le classi 3A, 4A ,4C, 5C e 5D.
Per le altre classi, allo scopo di offrire un supporto ai docenti, si elencano alcuni materiali, che potranno liberamente essere utilizzati, qualora non siano già state previste altre attività. A seconda della programmazione dei Consigli di classe, inoltre, le ore utilizzate a tale scopo potranno essere inserite nel curricolo di Educazione civica della classe.
 
Le pietre di inciampo
Dal 1993 l’artista tedesco Günter Demnig ha ideato il progetto delle pietre di inciampo. Si tratta di piccoli cubi di pietra che vengono collocati davanti all’ultima abitazione liberamente scelta dalla persona che si vuole ricordare. Su ogni pietra sono incisi pochissimi dati: il nome della persona, la data e il luogo di nascita, il luogo e, quando è nota, la data di morte.
Le pietre di inciampo sono tutte uguali e tutte diverse, perché richiamano altrettante vite, restituiscono identità alle persone deportate nel corso della Seconda guerra mondiale e destinate allo sterminio – come nel caso degli ebrei, dei sinti e dei rom – o rieducati – come nel caso dei deportati politici. Fino ad oggi ne sono state installate in Europa più di 70.000.
Per ora, questo museo diffuso, con il quale fare i conti giorno dopo giorno, si va allargando anche in Italia. Città grandi e piccoli centri: la memoria è di casa ovunque. Il Sole 24 Ore ha realizzato una mappa virtuale per segnalare tutte le pietre installate nelle città italiane.
 
Documenti sul difficile equilibrio tra reato di negazionisno e libertà di espressione
- Blog del sociologo Guido Vitiello: post su Negazionismo e cialtronismo
- Wikipedia, delle opinioni favorevoli o contrarie all’istituzione del reato di negazionismo
 
Mappa interattiva del campo di Birkenau Qui
 
Sito Holocaust Visual Archive (in lingua inglese): curato dal sociologo Guido Vitiello, raccoglie le immagini dell’Olocausto presenti nel vasto panorama della cultura visiva contemporanea (sequenze di film e manifesti, spettacoli tv, copertine di libri e riviste, romanzi grafici, fumetti, opuscoli museo, pubblicità, arte contemporanea e di fotografia, ecc).
Spunto di riflessione: analogie e differenze nella rappresentazione dell’Olocausto a seconda dei media, canali o supporti utilizzati.
 
Su Anna Frank
Il sito della casa di Anna Frank ad Amsterdam (in inglese, spagnolo e tedesco)
 
Film, documentari, video
Gli invisibili: racconto inedito tratto da una storia vera, che racconta la persecuzione razziale con gli occhi di un gruppo di adolescenti (link per il trailer: https://www.youtube.com/watch?v=caTRa3fXGlM)
Il viaggio di Fanny (link per il trailer: Il viaggio di Fanny): la persecuzione razziale sempre con un punto di vista molto affine a quello dei giovani. Basato su una storia vera, il film racconta la vicenda di Fanny, una ragazzina ebrea di 13 anni che nel 1943, durante l’occupazione della Francia da parte dei tedeschi, insieme alle sorelline, viene mandata in una colonia in montagna. Lì conosce altri coetanei e con loro, quando i rastrellamenti nazisti si intensificano e inaspriscono, scappa nel tentativo di raggiungere il confine svizzero per salvarsi.
- Vogliamo vivere (To be or not to be, 1943), di Ernst Lubitsch (regista tedesco di origini ebraiche emigrato a Hollywood, che riesce a trattare sottoforma di commedia brillante un tema drammatico come l'invasione della Polonia e la reazione di un gruppo di attori di teatro ebrei alla tracotanza nazista).   
Tre porcellini, di Walt Disney (versione censurata del cartone animato: https://youtu.be/vw-g6JzHii8): l'antisemitismo nei prodotti per bambini, negli USA prima dell'entrata in guerra.
Nimbus Liberé (https://youtu.be/vw-g6JzHii8 ) e Armer Hansi (https://youtu.be/n4vrt8XojA8 ): due cartoni animati nazisti di propaganda antisemita
Il dittatore, di Charlie Chaplin:  Le discours sur l’humanité (Il discorso finale del dittatore)
- Simone Veil et Marceline Loridan-ivens. Les dernières voix des rescapées.
 - Il rumore della memoria: su Vera Vigevani Jarach, scampata alla persecuzione nazista e poi madre di una ragazza desaparecida in Argentina
Materiali vari sul sito Raiplay (occorre registrarsi)
- Istituto Primo Levi, Charlotte Salomon. Vita? O Teatro?: filmato sulla pittrice Charlotte Salomon (https://www.youtube.com/watch?v=P8El-16nEZs); introduzione all’opera della pittrice (https://www.finestresullarte.info/opere-e-artisti/charlotte-salomon-ebrea-che-si-rifugio-nell-arte)
Die Welle (L’onda) - (link per un brano: https://www.youtube.com/watch?v=hnNN1ASd0FE)
How Jewish people were treated during the Holocaust (https://www.bbc.co.uk/newsround/38668425)
Surviving the Holocaust: full show  from Spielberg interviews  (https://www.youtube.com/watch?v=ayN-IhDYBBQ)
 
Su Chiesa cattolica e antigiudaismo
Documento della COMMISSIONE PER I RAPPORTI RELIGIOSI CON L'EBRAISMO, Noi ricordiamo: una riflessione sulla Shoah su https://unedi.chiesacattolica.it/wp-content/uploads/sites/32/2017/08/Noi-ricordiamo.pdf
La svastica e la tonaca: chi si oppose a Hitler: documentario su alcune vittime cattoliche del nazismo (https://www.tv2000.it/docfilm/video/san-massimiliano-kolbe-uomo-e-martire-rivedi-lapprofondimento-di-vade-retro/)

Canzoni

Riflessione su F. Guccini, Auschwitz

 
Torre del Greco, 16 gennaio 2023
 
Il dirigente scolastico
Letizia Spagnuolo
Firma autografa sostituita a mezzo stampa
ai sensi dell'art. 3, comma 2, del DLgs. 39/1993